THE FEAR E' ANCHE SU

Per un quinquennio Gaines e soci videro il loro prodotto lievitare progressivamene raggiungendo delle vendite con picchi di 400.000 copie al mese; purtroppo per loro e per i tanti giovani lettori l'inquietante ombra della censura non si fece attendere molto. Trainati dallo psichiatra Frederic Wertham, autore del libro "La seduzione del male" del 1954, i gentitori e l'opinione pubblica furono duri nei confronti dei fumetti di Gaines, considerati fuorvianti per i tanti giovani lettori. Da questa crociata naque infatti il Comics Code Authority, attivo ancora adesso e che fornisce indicazioni su quanto può e non può essere mostrato in un fumetto. In men che non si dica Gaines e soci furono vittime di una vera e propria caccia alle streghe e, a malincuore, dovettero chiudere bottega, lasciando orfani tanti ragazzi dei loro fumetti preferiti. Gaines continuò ad occuparsi di pubblicazioni producendo Mad, una rivista fortemente satirica mentre Feldstein e gran parte dei disegnatori continuarono a bazzicare l'ambiente fumettistico con successi alterni. Gli EC comics furono sicuramente dei prodotti d'avanguardia, ispiratori di menti geniali e apripista per molti fumetti underground moderni come per esempio le opere di Frank Miller e Alan Moore ma, soprattutto, furono vere e proprie fonti di ispirazione per una miriade di ragazzini poi diventati personaggi chiave dell'horror moderno. Basti pensare ai già citati King e Romero che realizzarono negli anni ottanta Creepshow, omaggio appassionato alle opere di Gaines, o la serie Tales from the Crypt, prodotta da Robert Zemeckis, con storie tratte proprio dai fumetti EC.
Per chi volesse reperire questi gioielli della storia del fumetto consiglio di visitare il sito della casa editrice 001edizioni che ha avuto la grande intuizione di proporre nel mercato italiano tutta la storica serie delle memorabili pubblicazioni di William Gaines.
©Sergio Di Girolamo
Precedente Back Speciali Back Home

 



Google

www.thefear.it - Il portale dell'horror
Sito creato nel 2008. Thefear.it non risponderà di eventuali atti illeciti commessi dalle opere pubblicate. I supporti grafici e i testi di questo sito sono protetti da copyright, ogni utilizzo anche solo parziale di questi documenti, senza l'esplicito consenso del Webmaster, è punibile dalla legge. © 2008 Sergio Di Girolamo