THE FEAR E' ANCHE SU

Come detto prima Lee si stanca del personaggio creato da Bram Stoker. Già negli anni della Hammer accresce la sua fama partecipando ad altri film di altri grandi autori. Sono pellicole spesso horror, thriller o di fantasia ma anche d'azione e di spionaggio.E in quasi tutte fa la parte del cattivo. I titoli sono tantissimi ma mi piace nominare quelle pellicole che per un motivo o per un'atro hanno qualcosa che le rende superiori rispetto ad altre. Ad esempio non si può non menzionare La mummia del 1959 produzione sempre Hammer in cui il nostro intrepreata un'altro grande archetipo dell'horror (sempre in coppia con Cushing). La frusta e il corpo del 1963, diretto da Mario Bava, film psicologico in cui violenza e sesso al limite del sadomaso vanno di pari passo con l'orrore. La pellicola poi è una grande prova registica di Bava inimitabile creatore di atmosfere arcane in cui Lee ci sguazza con estrema bravura. Le cinque chiavi del terrore di Freddie Francis 1965 uno dei migliori film a episodi di sempre. The Wicker Man film misterioro e "maledetto" di Robin Hardy del 1973 ambientato a Summerisle, una remota isola appartenente al gruppo delle Ebridi dove Lee interpreta il capo di una comunità dedita a strani riti pagani e di sacrifici umani, un film anche molto esplicito dal punto di vista sessuale e spesso censurato e bandito in molti paesi. Agente 007 - L'uomo dalla pistola d'oro del 1974 dove l'attore inglese intepreta Francisco Scaramanga il cattivo di turno. Airport '77 del 1977 film caposaldo del genere catastrofico molto in voga agli inizi degli anni settanta. Negli anni ottanta Christopher Lee è già un icona con all'attivo più di cento film e il suo viso, oltre a Dracula, è sinonimo di personaggi cattivi legati al genere fantahorror. Nonostante ciò recita in pellicole di media fattura, prevalentemente horror e thriller ed è alla fine degli anni novanta che ritorna prepotentemente in auge grazie a grandi registi fantasy horror che lo scelgono per recitare in pellicole ambiziose che diverranno presto cult. Tra queste Sleepy Hollow di Tim Burton ma soprattutto La saga del Signore degli anelli di Peter Jackson dove interpreta magistralemente il cattivo stregone Saruman e Star Wars episodi I e II di George Lucas. Negli ultimi anni prima della morte torna a interpretare Saruman nella trilogia dello Hobbit, sempre di Peter Jackson. Muore a 93 anni a causa di problemi respiratori. Oltre a essere stato un grande e prolifico attore molti magari non sanno che Christopher Lee era un appasionato di musica specialemente Heavy Metal, anche se scoperta a ben novant'anni, l'attore ne è rimasto letteralmente stregato. La prima collaborazione è stata quella con i Rhapsody (registrando la voce per The Magic of the Wizard’s Dream), poi con i Manowar (nel ruolo di narratore per la nuova versione 2011 di Dark Avenger, prendendo il posto che fu di Orson Welles). Infine non pago ha addirittura registrato due album metal tutti suoi, Charlemagne: By The Sword And The Cros e The Omens Of Death Ecco cosa ha dichiarato sul genere musicale
Mi sono appassionato di questo genere, perchè in termini di storia della musica, è un genere ancora piuttosto recente. E se è suonato bene e puoi comprendere la storia che viene cantata e cosa cantano le persone, e hai la band giusta e i cantanti giusti, penso sia un genere molto eccitante. Quando ho fatto il primo album della serie ‘Charlemagne’, era molto metal, ma il mio modo di cantare era troppo sinfonico. Con questo nuovo disco, ‘The Omens Of Death’, abbiamo raggiunto l’heavy metal al 100%. Ho fatto la mia parte, ed è totalmente heavy metal. Non urlo e non canto gutturale, ma decisamente la mia parte è 100% heavy metal.”Nella vita privata è stato sposato con la modella e attrice danese Birgit Kroencke con la quale ha avuto una figlia: Christina Erika nata il 23 novembre 1963. Egli è inoltre lo zio dell'attrice britannica Harriet Walter, e cugino di terzo grado dell'archeologo Andrea Carandini. È inoltre cugino di Ian Fleming, ideatore di 007. Il 21 giugno 2004 gli è stata conferita la cittadinanza onoraria nella città di Casina, in provincia di Reggio Emilia, dove vissero i suoi antenati.
Christopher Lee sarà per sempre ricordato come una leggenda del genere horror, un attore impeccabile e un uomo esemplare, colto ed educato e con la voglia di andare sempre avanti. Se avesse avuto il dono dell'immortalità, come il suo più famoso personaggio, avrebbe continuato certamente a fare film e musica con lo stesso entusiasmo di sempre. RIP Chris Lee...a meno che un rivolo di sangue...

ALCUNE CURIOSITA':
E' nato lo stesso giorni di Vincent Price il 27 maggio, il primo nel 1911, il secondo nel 1922.

Gli era stato proposto il ruolo del Dr. Sam Loomis nel film Halloween - La notte delle streghe, diretto da John Carpenter nel 1978, ma declinò a causa dello scarso compenso, e la parte andò a Donald Pleasence.

Il film Hammer preferito che ha interpretato è The Devil Rides Out

In Tempi Duri Per I Vampiri - Le riprese non furono prive di difficoltà, per Christopher Lee: durante la scena in cui Dracula seppellisce Mina, l'attore cadde nella fossa scavata nel terreno, proprio sopra la stunt-woman. In più di un'occasione inoltre, l'attore ha ricordato che le lenti a contatto che doveva indossare nelle scene più spaventose, non solo erano molto fastidiose, ma non gli facevano vedere nulla.

Tra i vari attori che hanno recitato nella saga de Il Signore degli Anelli, Christopher Lee era l'unico ad aver incontrato di persona J. R. R. Tolkien.

Precedente Speciali Back Home

 
 
 



Google
www.thefear.it - Il portale dell'horror - Sito creato nel 2008 - © Sergio Di Girolamo
info@thefear.it