THE FEAR E' ANCHE SU

ELI ROTH'S HISTORY OF HORROR
Eli Roth non ha bisogno di presentazioni, abile regista e sceneggiatore che rimarrà nella storia del cinema horror per il suo capolavoro Hostel e amico di tantissimi grandi personaggi del cinema di genere tra cui Quentin Tarantino che l'ha voluto anche come attore in Bastardi senza Gloria. Molti di questi amici sono tra i protagonisti dello show targato AMC Eli Roth’s History of Horror che debutterà questo mese. 7 saranno gli appuntamenti imperdibili che consentiranno di fare un tuffo nel mondo dell’horror grazie a interviste e filmati rari. Si parte il 14 ottobre e tra i tanti ospiti alcuni sono di grande levatura cone: Stephen King, Quentin Tarantino, Jordan Peele, Jason Blum, Robert Englund, Linda Blair, Tippi Hedren, Rob Zombie, Haley Joel Osment, Jack Black, John Landis, Jamie Lee Curtis. Attraversoqueste interviste, Eli Roth esplorerà i temi principali dell’horror, la nascita dei film più importanti per la storia del genere e le difficoltà di realizzazione delle opere. Gli episodi, della durata di un’ora ciascuno, percorreranno l’evoluzione dell’horror e analizzeranno il loro impatto sulla società. Ecco le parole di Eli Roth sulla serie: Sono entusiasta di poter lavorare a questa incredibile serie. Per anni ho voluto scrivere la “Storia dell’horror” definitiva, una vera enciclopedia del genere con interviste a tutti i più grandi. Purtroppo i vecchi maestri hanno iniziato a lasciarci e con loro scompaiono anche le storie e le esperienze. Questo show sarà un documento di cui potranno godere le generazioni future. Non potrei essere più fiero di fare tutto questo grazie ad AMC.
Inutile dire che stiamo già sbavando. In attesa ecco il trailer:

(27/Set/18)

 

TERROR TAKE AWAY di Alberto Bogo
Un imprenditore milionario, inventore della catena di pizzerie “Tinto's Pizza” decide di organizzare una competizione fra 5 persone che hanno trovato un biglietto fortunato in uno dei prodotti Tinto's Pizza La gara avrà luogo nella sua villa e al vincitore andrà in premio un ambito posto di lavoro a tempo indeterminato. L'imprenditore ha fondato la sua fortuna grazie ad una leggenda metropolitana in cui un folle porta pizza uccide tutti i clienti che non gli danno una mancia. Durante la competizione, fra deliranti e complicate prove, qualcosa va storto. E se fosse proprio il porta-pizze assassino? O era una semplice leggenda? La commedia si tinge di terrore, e la via per sopravvivere sarà solo una...
Questa la trama di Terror Take Away, il secondo horror di Alberto Bogo pronto ad uscire nelle sale della nostra penisola.
”Ogni proiezione sarà è un evento unico e irripetibile”, sennò perché scomodare il pubblico e farlo uscire di casa?
Il film uscirà “accompagnato” da una serie di effetti “davvero speciali” come il BOGOVISION (la nuova frontiera del cinema sensoriale) e i MOVIEDATING (appuntamenti al buio con premi annessi).
Inoltre, in alcuni di questi eventi, sarà possibile incontrare il regista e parte del cast e della crew.
Ma Bogo promette che le sorprese non finiranno qui! Sarà la piattaforma movieday (www.movieday.it) a distribuire il film in molte sale Italiane. L’horror di Bogo ambientato nel mondo della pizza, ha già riscosso un buon consenso da parte della critica; come ricorda lo stesso regista, si tratta di una horror comedy “politicamente scorretta”, che tratta di un tema sociale spinoso come quello della disoccupazzione e lo fa prendendo un po’ in eredità lo spirito del compianto George Romero.
Ecco dove potete comprare i biglietti dei vari eventi: http://www.movieday.it/movie/index?movie_id=1114

Per leggere la nostra recensione sul film cliccare sul link seguente:

http://www.thefear.it/cinema/terror-take-away.html

Per leggere la nostra intervista al regista Alberto Bogo cliccare sul link seguente:
http://www.thefear.it/interviste/interalbertobogo.html


(16/Set/2018)

 

DAVID LYNCH il tempo del viaggio e del sogno di Valerio Monacò
Dall’infanzia al processo creativo che ha portato alla rivoluzione definitiva della terza stagione di Twin Peaks attesa per 25 anni... la vita, le opere e le strade oscure di David Lynch, il più importante e influente cineasta vivente della storia del cinema. La conoscenza e il sapere che irradia di luce e tenebra, l’intensità con cui il regista di Missoula ha vissuto la sua vita riempie le pagine di questo saggio politicamente scorretto, sulfureo, ironico e toccante, dalla gioventù, irripetibile momento di slancio che plasma l’avvenire, allo stupore per ogni cosa che nutre l’anima. Il cinema come musica scelta da Lynch per ballare il suo futuro, la ribellione e l’individualismo che separa la vita dall’ignavia, un personalissimo percorso creativo per attraversare il fiume dell’esistenza. Dalle opere pittoriche anticonformiste che lo mettono al riparo dal belare, agli esordi con i primi disturbanti corti che sanguinano e portano ad Eraserhead e alle lacrime nella Londra vittoriana – con un vasto approfondimento fissato nell’anno 1888 sulla tenebra dell’essere umano – di The Elephant Man, le smorfie di Dune, l’orgoglio di Velluto Blu e la spudoratezza di Cuore selvaggio, fino al luogo dove il vento invoca il suo nome: Twin Peaks, quando il cinema è entrato per la prima volta in una serie tv e nelle case di milioni di persone. E ancora Fuoco cammina con me!, Hotel Room, il perverso Strade Perdute, il dolcissimo soffio di vita di Una storia vera, Mulholland Drive e INLAND EMPIRE, perfetta manifestazione di un modo di raccontare per immagini inimitabile e irraggiungibile. Inoltre i frammenti di The Cowboy And The Frenchman, Industrial Symphony no.1, Lumière e DumbLand, fino all’esperimento del video-concerto Duran Duran e una ampia parentesi sul Lynch musicista. Per chiudere, il capitolo fiume sull’ultima stagione di Twin Peaks, summa del percorso creativo e di vita dell’artista statunitense. Il volume uscirà l'11 ottobre ma è in prevendita cliccando sul link seguente: https://edizioninpe.it/product/david-lynch-il-tempo-del-viaggio-e-del-sogno/
(10/Ott/2018)

 

Hereditary

      IT

Dark Waters

Terror Take
    Away

  L'isola

Lost Themes
   
   
 
 
 
 
 



Google
www.thefear.it - Il portale dell'horror - Sito creato nel 2008 - © Sergio Di Girolamo
info@thefear.it