THE FEAR E' ANCHE SU


Regia
Kevin Kölsch
Dennis Widmyer
Sceneggiatura
Kevin Kölsch
Dennis Widmyer
Produzione
Travis Stevens
Cast
Alex Essoe,Amanda Fuller
Noah Segan,Louis Dezseran
Valutazione


Starry Eyes (Usa, 2014)
Sarah Walker è una ragazza infelice. Vive a Los Angeles e sogna di fare l'attrice, di beccare una buona parte ed entrare nel giro grosso ma il sogno sembra essere distante mille miglia. Riceve infatti continui bocconi amari nei provini, e per tirare avanti lavora in un fast food come cameriera/ragazza immagine essendo anche molto carina. Gli amici o pseudo tali sembrano infischiarsene di lei. La grande occasione le arriva quando su internet risponde all'annuncio di un casa di produzione che cerca l'attrice protagonista per un nuovo film Silver Scream. Sarah fa il provino e quando le dicono che per ottenere la parte dovrà andare fino in fondo lei accetta ad ogni costo...

Cosa saresti disposto a fare per raggiungere il successo? Immagino che questa domanda sarà stata fatta (e viene fatta) un milione di volte ad aspiranti attori, cantanti, artisti o pseudo tali che vogliono entrare nel mondo dello spettacolo e gudagnare facile. Chi fa questa domanda si pone alla stregua di un Diavolo tentatore, per intenderci quello che ti propone un patto con tanto di successo in vita pena la morte della tua anima. Ebbene con Starry Eyes ci troviamo dinanzi a una storia di questo genere. C'è la voglia di emergere ignorando qualunque freno morale e inibitorio. Sarah è fragile e ingenua ma proprio non ce la fa ad accontentarsi della vita semplice che conduce con i suoi coetanei. Non le aggrada una parte nel corto di uno dei suoi amici lei vuole puntare in alto vuole sfondare a Hollywood. Crede di essere superiore così quando le arriva la grande occasione, nonostante la parte di protagonista sia in una specie di b movie, manda a quel paese datore di lavoro e amici e cede alle richieste sessuali della produzione. Prima deve denudarsi recitando davanti agli esaminatori e poi deve eseguire una fellatio al produttore del film, ultimo ostacolo per ottenere la parte. Fin qui sarebbe un film normale su una situazione che, come detto, capita, aimè, tutti i giorni in quei contesti. Ma se il produttore in questione fosse, appunto, il Diavolo? Così è in Starry Eyes e Sarah vende letteralmente se stessa al principe delle tenebre. La sua, da quel momento in poi, è letteralmente una rinascita. Addio alla angelica e fragile Sarah, è l'ora della spregiudicata nuova natura di una futura attrice di successo (come viene mostrato in alcune visioni della ragazza abbigliatta truccata e pettinata come una femme fatal degli anni 40). Ma per compiere questo passaggio Sarah deve pagare un tributo di sangue. Deve attraversare una vera e propria mutazione fisica che nelle scene che ci vengono mostrate sono molto simili alle alterazioni fisiche presenti in molte pellicole del regista David Cronenberg (è in realtà il concetto di fondo di Starry Eyes è molto vicino alle tematiche del regista canadese) specialemente La Mosca. Nel frattempo Sarah deve dimostrare di essersi abbandonata totalmente alla sua nuova natura e di appartenere in tutto e per tutto alle sfere del male. Così uccide in modo molto sadico tutti i suoi amici mentre il Diavolo e i suoi accoliti se la ridono entusiasti. Starry Eyes è un film che tratta un tema universale che è quello della tentazione e di cedere a essa fino a perdere il controllo di se stessi, tratta anche il tema del patto col Diavolo sfruttato all'infinito in una miriade di pellicole e qui molto funzionale alla trama. La coppia di registi fa un buonissimo lavoro puntando in una prima parte carica di mistero e atmosfere alla David Lynch nella seconda invece puntano sullo splatter più estremo (e forse cadono un pò di stile per questo motivo) ma certamente il successo della pellicola è da attribuire maggiormente all'interpretazione gigantesca della protagonista; la bella Alex Essoe (che mi ricorda molto Jessica Harper) capace di dare voce ma soprattutto corpo a un ruolo non certo facile. Bravo e inquietante anche Louis Dezseran nella parte di Satanasso.
©Sergio Di Girolamo
BackCinema BackHome

 
 



Google
www.thefear.it - Il portale dell'horror - Sito creato nel 2008 - © Sergio Di Girolamo
info@thefear.it