THE FEAR E' ANCHE SU


Regia
Friedrich Wilhelm Murnau
Sceneggiatura

Henrik Galeen
Produzione
Prana Film
Cast
Max Schreck, Gustav von Wangenheim, Greta Schroeder, Alexander Granach, George H. Schnell, Ruth Landshoff
Valutazione


Nosferatu il vampiro (Germania 1922)
Thomas Hutter, si reca al castello del conte Orlock non sapendo che costui è un vampiro. Quando scopre la sua vera identità, ormai è troppo tardi: Orlock ha lasciato la Transilvania per recarsi nel paese natio di Thomas e portare con sé i germi della peste. Riusciranno a fermare il vampiro?

Che cosa posso dire di questo film che non sia già stato detto? Posso aggiungere davvero poco: solo esprimere le mie modeste opinioni. Innanzitutto voglio consigliare a chi non apprezza i film muti, perché li considera vecchiume, di tentare comunque la visione. Non nego che il film è datato, in bianco e nero e senza sonoro, ma vi posso garantire che non ci si annoia. La pellicola, infatti, scorre veloce e non perde tempo in inutili lungaggini, anche perché la modesta durata (circa un’ora) non lo permette. È vero che nel film non c’è la minima traccia di sangue e che ogni volta che il conte Orlock cerca di mordere qualcuno, l’immagine stacca; però ciò che manca in gore si può guadagnare assaporando la tenebrosa atmosfera (cosa che pochi film moderni possono vantare). Vi assicuro che vedere l’ombra di Nosferatu che si posta silenziosa nella notte, mentre tende le sue dita scheletriche, è un’immagine che rimane nella mente anche dopo la visione. Concludo dicendo che nella mia personale classifica dei film sui vampiri, Nosferatu il vampiro è sul podio. Guardatelo non ve ne pentirete.

Curiosità:

L’attore Max Schreck, che interpreta il conte Orlock/Nosferatu, è sempre stato avvolto da un alone di mistero poiché fino a poco tempo fa non si erano trovate delle sue fotografie senza il trucco. Fra le numerose ipotesi che questa diceria ha ispirato anche quella che l’attore fosse un vero vampiro o che fosse in realtà il regista stesso pesantemente camuffato.

Il film è a tutt’oggi oggetto di culto. Ricordo il remake di Werner Herzog del 1978 intitolato Nosferatu il principe della notte con il mitico Klaus Kinski e un film intitolato L’ombra del vampiro vale a dire un falso documentario sulla lavorazione e sul dietro le quinte di Nosferatu il vampiro in cui si accoglie l’ipotesi in cui Max Schreck sia un vero vampiro.

Nosferatu il vampiro è ovviamente la trasposizione cinematografica del Dracula di Bram Stoker ma i nomi dei personaggi sono stati cambiati per non pagare i diritti alla vedova Stoker. Ovviamente la donna fece causa e la vinse ottenendo che la pellicola venisse messa al rogo. Per fortuna qualche copia è sfuggita alla distruzione.

Il raggio di sole che alla fine trafigge il conte Orlock nella pellicola originale era a colori; purtroppo però con il passare del tempo il colore è svanito e il raggio è solamente un fascio di luce bianca
©Daniele Lombardi
BackCinema BackHome

 
 



Google
www.thefear.it - Il portale dell'horror - Sito creato nel 2008 - © Sergio Di Girolamo
info@thefear.it