THE FEAR E' ANCHE SU


Regia
David Cronenberg
Sceneggiatura
David Cronenberg
Produzione
Claude Héroux
Cast
James Woods, Deborah Harry, Sonja Smits, Leslie Carlson
Valutazione


Videodrome (USA 1983)
Max Renn, proprietario di un'emittente televisiva dall'evocativo nome di Civic TV, è continuamente alla ricerca di qualcosa di "forte" da proporre ai suoi spettatori. Quando un suo collaboratore gli mostra Videodrome, un programma di torture "realistiche" Max cerca in tutti imodi di entrarne in possesso mettendo a rischio persino la sua sanità mentale.


Il potere dell'immagine, le perversioni sessuali il lavaggio del cervello ad opera dei mass media, quella scatola magica o demoniaca chiamata televisione; sono questi i termini cardine di Videodrome. Anche questa volta il "clinico" Cronenberg, scava in fondo all'anima dell'animale uomo per metterne su un piatto tutte le debolezze. Videodrome è un film fortemente visionario e acuto nelle riflessioni che intende proporre. Quanto sono complici le immagini nella fantasia erotica dell'uomo? E quanto la violenza ? Secondo il regista canadese sicuramente molto. Il protagonista, Max Renn, è intenzionato a proporre materiale via via sempre più estremo, convinto che il pubblico sia affamato di sensazioni forti. Quando prende visione di Videodrome per lui è una rivelazione. Le torture reali (praticamente degli snuff movie), lo attraggono morbosamente, così come catturano la fantasia erotica della giornalista radiofonica Nicki Brand, disposta a partecipare in prima persona a Videodrome (in tal senso è evocativa la scena nella quale Nicki invita Max a copulare con lei attraverso lo schermo televisivo). Alla base di Videodrome sembra che ci sia una specie di cancro mentale che produce delle visioni alterate e una setta segreta, la Spectacular Optical, che intende sfruttare il mezzo televisivo per lavare il cervello della gente. Max a un certo punto si trova ad essere usanto come una pedina prima dalla setta, poi da Bianca O'Blivion, responsabile della singolare Chiesa Catodica, e intenzionata a far saltare i piani della Optical (suggestiva la scena di Max che viene "riprogrammato" grazie a una videocassetta inserita direttamente nella pancia). Come al solito Cronenberg non ci risparmia scene fortemente splatter ed evoluzioni della carne (che poi sono conseguenze dirette delle distorsioni mentali) plasmando in questo film l'evocativo termine nuova carne. Max Renn è interpretato magistralmente da James Woods, mentre Nicki Brand da un conturbante Deborah Harry, perfetta per il ruolo di tentatrice dell'etere.
©Sergio Di Girolamo
BackCinema BackHome

 
 



Google

www.thefear.it - Il portale dell'horror
Sito creato nel 2008. Thefear.it non risponderà di eventuali atti illeciti commessi dalle opere pubblicate. I supporti grafici e i testi di questo sito sono protetti da copyright, ogni utilizzo anche solo parziale di questi documenti, senza l'esplicito consenso del Webmaster, è punibile dalla legge. © 2008 Sergio Di Girolamo