THE FEAR E' ANCHE SU

Sam Raimi
Sam Raimi ha sicuramente un talento innato nella creazione di scene acrobatiche e nell'uso ipercinetico della telecamera, purtroppo per noi, appassionati d'horror, il suo genio creativo si è espresso più volte in altri generi cinematografici regalandoci però un film monumento come Evil Dead (La Casa) e i suoi due seguiti Evil Dead2(La Casa2) e L'armata delle tenebre. In queste opere c'è la summa di tutto l'estro creativo del regista.
Nato a Franklin, Detroit, nel 1959, il piccolo Sam è protagonista di molti corti e film realizzati dal padre. In seguito per il suo tredicesimo compleanno i genitori gli regalano una videocamera super 8 con la quale realizza praticamente una miriade di cortometraggi fino a quando con un compagno di scuola, Bruce Campbell, e il fratello Ivan Raimi fonda una casa di produzione indipendente denominataa Renaissance Pictures. Insieme a un altro amico, Rob Tapert, nel 1981 la Renaissance produce un film a bassissimo costo dal titolo Evil Dead, tradotto in Italia con il titolo La Casa. La pellicola è praticamente perfetta, e dimostra la grande abilità di Sam Raimi che mette in scena tutta una serie di geniali trovate visive che si sublimano in inquadrature vorticose e movimentate, un montaggio ipercinetico e incalzante al servizio di una trama che strizza l'occhio a Lovecraft per la presenza del libro dei morti il Necronomicon e che sfrutta effetti speciali artigianali ma ben fatti. Molto del successo del film è dovuto anche alla grande interpretazione di Bruce Campbell che nei panni dello sfortunato Ash ne passa di tutti colori contro una miriade di demoni pestiferi e letali. Il film riceve lusinghieri apprezzamenti in tutto il mondo e Sam Raimi, dopo la parentesi non horror con I due criminali più pazzi del mondo,deicide di dare un seguito alla pellicola dirigendo La Casa2 un film quasi remake del precedente che però ha dalla sua effetti speciali molto più curati e un ironia ancora più marcata tanto da far apparire alcune sequenze quasi delle scene da cartone animato. Anche il personaggio di Ash, interpretato ancora da Campbell, è più caricaturale (da antologia l'applicazione della motosega al posto della mano mozzata) finendo per creare un vero e proprio eroe protagonista anche di fumetti e videogames. Dopo l'ennessimo successo Raimi realizza nel 1990 Darkman storia di un oscuro supereroe fumettistico che ha la qualità di poter cambiare aspetto grazie a delle maschere di sua invenzione. A interpretare la parte c'è Liam Neeson, sballottato a destra e a manca in scene molto spettacolari in cui Raimi come al solito giganteggia nell'uso delle telecamera. Il film ha un discreto successo e permette al regista di realizzare il terzo capitolo della saga di Evil Dead dal titolo L'armata delle tenebre, più che un horror una commedia fantasy godibilissima nella quale Ash viene addirittura catapultato nel medioevo e deve fare di tutto per tornere ai giorni nostri. Nonostante il successo ottenuto, Raimi da quel momento in poi si allontana dall'horror dirigendo pellicole western e commedie o producendo film di altri registi con una parentesi, The Gift, un buon thriller soprannaturale ma troppo pacato e quindi lontano mille miglia dallo stile cinetico del regista. Dopo aver fondato una propria casa di produzione La GhostHouse finanziatrice di film horror non sempre riusciti (a parte The Grudge) Raimi, ormai fagocitato da Hollywood, si dedica anima e corpo al progetto Spiderman dirigendo tre pellicole spettacolarissime e sbancabotteghino ma che di horror ovviamente non hanno nulla. Dopo anni e anni lontano dal nostro genere preferito nel 2009 Sam Raimi sembra essere tornato alla sua vecchia passione con Drag me to hell, storia di maledizioni demoniache, fortemente influenzata dai fumetti della Ec Comics. Dalle immagini presenti nel trailer sembra che il regista americano sia tornano ai suoi vecchi fasti. Questa è certamente una bella notizia, rafforzata anche dalla dichiarazione dello stesso Raimi che sembra essere sul punto di realizzare il quarto capitolo di Evil Dead. Sam Raimi è certamente un regista capace, dalla grande immaginazione e dalla superba abilità tecnica ma, purtroppo, tali qualità sono state sedate spesso dallo stesso regista più interessato ai riscontri economici che a quelli artistici. Fortunatamente un vena horror è ancora presente e pulsante in Sam Raimi e allora speriamo che la sua immaginazine partorisca altri film geniali e divertenti come Evil Dead.
© Sergio Di Girolamo

Filmografia BackCinema BackHome
 
 



Google

www.thefear.it - Il portale dell'horror
Sito creato nel 2008. Thefear.it non risponderà di eventuali atti illeciti commessi dalle opere pubblicate. I supporti grafici e i testi di questo sito sono protetti da copyright, ogni utilizzo anche solo parziale di questi documenti, senza l'esplicito consenso del Webmaster, è punibile dalla legge. © 2008 Sergio Di Girolamo