THE FEAR E' ANCHE SU


Regia
Clive Barker
Sceneggiatura
Clive Barker
Produzione
Gabriella Martinelli
Cast
Craig Sheffer, Anne Bobby, David Cronenberg
Valutazione


Cabal (USA,1990)
Il giovane Aroon Boone è ossessionato da incubi ricorrenti popolati da strane creature che vivono a Midian, una città sotteranea dentro a un cimitero. Boone è anche in cura da uno psichiatra, il Dr. Decker, che sembra molto interessato alla leggenda di Midian, in più negli ultimi dieci mesi un serial killer ha ucciso dieci famiglie e Decker sopsetta fortemente che possa essere il suo paziente, presto però i sogni di Boone troveranno modo di concretizzarsi quando, grazie alle informazioni di un uomo già stato a Midian, si recherà nella città per scoprire che il suo destino è innegabilmente legato ad essa e ai suoi singolari abitanti.

Cabal è il secondo lungometraggio diretto dal genio della narrativa horror Clive Barker dopo il grandioso esordio alla regia con Hellraiser. Il film in questione si può definire come un esaustivo concentrato visivo della fantasia dello scrittore inglese, abilissimo nel creare mondi ma soprattutto creature fantastiche tra le più originali e suggestive. Creature ibride, spesso mescolanze tra uomini demoni e angeli, che il più delle volte non sono i personaggi cattivi delle storie sostituiti invece dagli esseri più crudeli del creato: l'essere umano. Il tema centrale di Cabal è proprio questo. Il rifiuto del diverso, l'odio e l'emarginazione verso chi, al giudizio della massa, non può far parte della cosiddetta società organizzata perchè privo dei canoni estetici richiesti. La popolazione di creature mitiche di Midian vive così ai margini delle grandi metropoli, in una città sotterranea dentro un cimitero. Sono creature dai poteri più disparati ma essenzialmente innocue finchè non devono difendersi dalla cattiveria dell'uomo. E colui che rappresenta il lato oscuro dell'essere umano è qui rappresentato dal dottor Decker, crudele psichiatra interpretato magistralmente dal mitico regista David Cronenberg (amico personale di Barker nonchè fratello di sangue visto le tematiche comuni presenti nelle loro rispettive opere) Decker odia tanto queste creature leggendarie che inganna Boone per riuscire a trovare la via per la mitica città sotteranea allo scopo di distruggerla. La pellicola è visivamente molto interessante, soprattutto grazie agli effetti speciali, capaci di materializzare per bene le fantasiose creature partorite dalla mente e dalla matita di Clive Barker. Gli interpreti se la cavano parecchio bene, soprattutto Cronenberg, ma se devo fare un appunto mi sembra che certe volte il ritmo sia troppo veloce con scene (specialemente quelle finali con l'assalto dei militari) buttate lì solo per riempire, e poi certo si respira l'odore di una pellicola comunque destinata all'home video e che in certi punti rivela scelte forzate per mancanza di budget (nonostante sia superiore a quello utilizzato dal regista per hellraiser). In definitiva una pellicola godibile con un bel messaggio che se avesse avuto un budget più elevato sarebbe potuta anche essere realizzata meglio ma che rimane comunque un prodotto dal sapore ottantiano, quando i film si giravano ancora con la mano giusta.
©Sergio Di Girolamo
BackCinema BackHome

 
 



Google
www.thefear.it - Il portale dell'horror - Sito creato nel 2008 - © Sergio Di Girolamo
info@thefear.it