THE FEAR E' ANCHE SU

IT CAPITOLO 2 - IL TRAILER
Ecco a tutti voi il trailer di uno dei film più attesi dell'anno. IT 2 da molti è considerato un seguito anche migliore del primo episodio. Di certo l'IT del nuovo millenmno è un progetto vincente da molti punti di vista. Gli incassi sono stati stratosferici e si può affermare che il film è anche ben fatto, non un cult certo, ma un buon prodotto che non fa rimpiangere la pur buona serie tv di Edgar Wallace con Tim Curry nella parte di Pennywise. Ed è proprio l'attore che sta dietro alla maschera del nuovo diabolico clown, Bill Skarsgård, a parlarci del secondo capitolo. Ecco ciò che ha detto durante un’intervista rilasciata a EW: Anche se Pennywise potrebbe non essere cambiato molto dal punto di vista fisico, è cambiato dal punto di vista emotivo. Nel primo capitolo sperimenta la paura che fin a quel momento era stato lui a infliggere. Questo ha alimentato il suo odio e la sua rabbia verso questi bambini, ormai diventati adulti, e perciò credo che potremmo vedere un Pennywise ancora più feroce.
Il film è diretto ancora una volta da Andy Muschietti.
Tra gli attori che interpretano i "perdenti" trent'anni dopo troveremo Jessica Chastain nel ruolo di Beverly Marsh, James McAvoy nel ruolo di Bill Denbrough, Bill Hader nel ruolo di Richie Tozier, James Ransone nel ruolo di Eddie Kaspbrak, Andy Bean nel ruolo di Stanley Uris, Jay Ryan nel ruolo di Ben Hanscom e Isaiah Mustafa come Mike Hanlon. IT: Capitolo 2 arriverà nelle sale il 6 settembre 2019


(13/Mag/19)

 

PET SEMATARY di Kevin Kölsch, Dennis Widmyer
E ci risiamo, la remake mania è ormai come uno sport che i registi di genere fanta horror praticano con assiduità. Io ho sempre detto di essere contro i remake perchè poi la rottura di...è il fatto che vengono fatti sulle pellicole cult. Se proprio si devono girare i remake sarebbe meglio che lo si facesse su quelle pellicole sfortunate che magari per mancanza di mezzi economici e tecnici rnon hanno potuto godere di un risultato adeguato. Mi viene in mente per esempio La Cosa di John Carpenter remake de La Cosa da un altro mondo di Christian Nyby e Howard Hawks, che surclassa il pur accettabile originale grazie agli effetti speciali rivoluzionari rispetto a quelli del 1951 (ok anche grazie al tocco di Carpenter, certo). Non dico che non ci siano eccezioni. Un caso eclatante e di certo quello del Suspiria di Luca Guadagnino che però più che un remake è una rielaborazione personale, una rivisitazione intima, quasi un nuovo film direi. Adesso i registi Kevin Kölsch e Dennis Widmyer (autori in passatto dello splendido Starry Eyes) giocano con una pellicola assolutamente cult: quel Pet Semaraty girato dalla bravissima Mary Lambert negli nni ottanta e tratto da quello che per molti è il più orrorifico libro del re Stephen King. Inutile dirlo, il film della Lambert è ricordato come una delle trasposizioni kinghiane più efficaci e uno dei film horror più paurosi di quegli anni con due o tre scene che ancora oggi fanno fermare il cuore per alcuni secondi. Il remale, inutile secondo me, non propone ninte di nuovo, è solo una versione patinata del cult che fu che, ricordiamolo, si ispirava, almeno per quanto concerne l'aspetto saliente della storia, al cult Zeder di Pupi Avati (che probabilmente anche King conosceva bene...). Il film propone le stesse riflessioni dell'originale sulla morte e sulla sua mancata accettazione da parte di chi subisce gravi e insensati lutti (come perdere un figlio) e lo fa, come detto, con pochi cambiamenti rispetto alla pellicola originale, allo stesso modo però è abbastanza fedele al libro del Re. Consigliato quindi ai fan sfegatati dello scrittore americano, se si cerca del cinema con la C maiscola meglio bussare da un'altre parte.

(13/Mag/2019)

 

I DELITTI DELLA FENICE di Dino Battaglia
Questa è la prima delle tre storie di Dino Battaglia con protagonista l’ispettore Coke, l’unico personaggio seriale con cui l’autore veneziano si sia mai cimentato. Il volume La Mummia conteneva la seconda e la terza – I misteri del Tamigi – contenuta in questo volume, è rimasta incompiuta.
La storia si svolge in una cupissima e fumosa Londra degli inizi del xx secolo resa magistralmente dai chiaroscuri di Battaglia. Assistiamo subito al primo omicidio: due signore di mezza età si affrettano a rientrare, camminando per i cupi viottoli di Londra, spaventate dall’ora ormai tarda; uno strano rumore si fa sentire con sempre maggiore intensità; qualcosa si avvicina e per le due povere vittime non c’è più molto da fare. Si tratta solo del primo di una serie di delitti su cui l’ispettore Coke si troverà ad indagare. Come al solito le indagini si riveleranno complesse e misteriose. Il secondo omicidio si verifica al molo; le ultime parole della vittima, prima di morire, sono sconnesse ed enigmatiche. Alcune testimonianze sembrano confermare la presenza di un immenso volatile in giro per i cieli di Londra... Un Dino Battaglia all’apice delle sue capacità gioca con le sue atmosfere preferite, rendendo giochi di luci ed ombre, trame e tratteggi indimenticabili. Per acquistare il volume edito dalla Nicola Pesce Editore cliccare qui.
(13/Mag/2019)

 

Hereditary

 Unsane

The house that
Jack built

Il condominio

Suspiria

Lost Themes
   
   
 
 
 
 
 



Google
www.thefear.it - Il portale dell'horror - Sito creato nel 2008 - © Sergio Di Girolamo
info@thefear.it