THE FEAR E' ANCHE SU

Storie Misteriose e Leggende, nuova rubrica su TheFear
Da oggi parte un nuova rubrica sul vostro portale preferito: Storie Misteriose e Leggende.
Se la paura e il terrone sono trasmessi attraverso svariati canali artistici, dal cinema alla letteratura per dirne solo due chi non riesce a sopportarne gli effetti che alcune vicende possono provocare può almeno esorcizzarli dicendo a se stesso E' solo finzione.
Ma se la storia del terrore non fosse solo il parto di una mente fantasiosa ma avesse delle origini reali? Se i protagonisti e i luoghi cardine delle vicende avessero degli epigoni nella realtà? Ci troviamo nel campo dei misteri irrisolti e delle leggende, storie che fanno realmente correre un brivido sulla schiena e che ci spingono a dormire con una luce accesa la notte. Nella rubrica troverete periodicamente storie di Fantasmi, Ufo, Creature misteriose, Poteri paranormali. Si parte col mistero del fantasma della Piccola Azzurrina nel castello di Montebello. Allora sintonizzatevi su queste storie fatelo in compagnia e con una luce accesa, siete stati avvisati...
(22 /Mag/15)

 

Breathless di Manuela Bockstaele
Una serata invernale del 1973. Quattro amici si incontrano per passare una piacevole serata all'insegna dei vizi e dei ricordi. Sono Michele e Roberta, coppia di sposini trasferitasi da poco in un piccolo paese nell'entroterra Ligure, e Massimo e Gabriella, amici in visita dalla città per il fine settimana. I loro piani verranno interrotti da un urlo disperato proveniente dalla casa diroccata dove abita un barbone. Andranno in suo aiuto, ma è il posto sbagliato nel momento sbagliato. E una volta usciti da quella casa non saranno più gli stessi. Il Barbone infatti nasconde un segreto che porta imprigionato in se da vent'anni. I quattro verranno messi alla prova in situazioni estreme, e saranno costretti a rivelarsi per quello che sono. Quando la quotidianità viene sconvolta il mondo sembra irreale e le reazioni sono impulsive. I loro difetti e debolezze saranno messi a nudo e dimostreranno che il nemico più letale è la paura. Quando la vità è in pericolo ognuno è solo.
Questa è la trama di Breathless lungometraggio horror della regista Manuela Bockstaele che, insieme a un gruppo creativo conosciuto come Things To Do, che conta principalmente membri liguri e piemontesi, è riuscita a realizzare senza il supporto di nessuna casa di produzione né sponsor ma solo grazie alle capacità tecniche e professionali e dell’esperienza maturata nel settore audiovisivo e televisivo di ognuno dei membri della troupe. Ecco spiegato dalle parole della regista cosa l'ha spinta a cimentarsi in un progetto ambizioso, specialmente in un paese dove è sempre più difficile lavora nel cinema e per il cinema.
L'idea di girare un Film Horror è nata dalla voglia di realizzare un progetto indipendente che ci mettesse alla prova, a livello sia tecnico che narrativo. Anche le location a nostra disposizione, con il loro fascino e naturale mistero, hanno contribuito ad alimentare l'idea di creare un film horror. Sono infatti luoghi abbandonati, lasciati in fretta e furia, che raccolgono storie di abitanti ancora sconosciuti. Dalla casa abbandonata piena di icone cristiane e bottiglie di alcolici, alla chiesa sconsacrata con le panche intoccate e la buia sacrestia, le location sono state innanzitutto scenografie per la nostra immaginazione, e basandoci su vari elementi riemersi dalla polvere abbiamo scritto la storia di Breathless. E' stata un'esperienza intensa e decisamente istruttiva. Abbiamo spinto le nostre capacità al limite. Ora vogliamo spingerle ancora oltre. Ambientare la storia negli anni '70 è stata una scelta di stile, un desiderio di inserire i personaggi in un periodo storico molto iconico e soprattutto privo di molte tecnologie attuali, oltre ad essere stato un momento particolarmente produttivo per il genere horror italiano e i suoi maestri.
Un plauso quindi a tutta la troupe e alla regista in particolare per il coraggio(alimentato sicuramente da una grande passione) e la sfrontatezza nel mettersi in gioco con una pellicola che speriamo farà parlare di se. La pagina ufficiale del documentario a questo indirizzo:
www.breathlessthemovie.com

(22 /Mag/15)



Rebirth di Antonio Pantaleoni e Fabrizio Rigante
Armi. Qualcuno di voi ha mai sentito questa parola? Guerra. Qualcuno sa indicarmi il significato di questo termine? Dopo la Terza Apocalisse Michael Goodman e Ramon Farmer si preparano in vista delle imminenti elezioni: da sempre le loro famiglie si sono spartite il potere alla pari. Ma questa volta Goodman ha un asso nascosto nella manica. Si chiama "The Last War" ed è un reality. Un reality dove per la prima volta l'intera umanità potrà conoscere il misterioso significato della guerra, quella che distrugge e che genera violenza. Nessun calcolo può essere sbagliato. Ma una minaccia oscura è pronta a rinascere. Nessuno dei vostri risvegli è mai stato così tremendo.
Questa è la sinossi del romanzo scritto a quattro mani da Antonio Pantaleoni e Fabrizio Rigante un thriller fantapolitico e distopico nel quale due famiglie si contendono un posto al Senato in una sorta di guerra mediatica trasmessa in mondovisione. Il romanzo propone una nuova prospettiva: il risveglio dopo una Terza Apocalisse che ha eliminato ogni traccia del passato, comprese le guerre e la violenza, i cui istinti sono stati in qualche modo inibiti.
Rebirth è disponibile su ilmiolibro.it e scaricabile gratuitamente in formato ePub dalla pagina Facebook www.facebook.com/RebirthRomanzo
(22 /Mag/15)

 

Fatal Frames

Doctor Sleep

The Canal

Inferno

Starry Eyes

The Babadook
   
   
 
 
 
 
 



Google
www.thefear.it - Il portale dell'horror - Sito creato nel 2008 - © Sergio Di Girolamo
info@thefear.it