THE FEAR E' ANCHE SU

DYLAN DOG SERIE TV
Partendo dal presupposto che non capisco come sia possibile che una serie tv su Dylan Dog non sia mai stata realizzata nel paese d'origine del fumetto (tuttalpiù sono stati fatti film omaggio come il decente Dylan Dog vittima degli eventi) è notizia di questi giorni che il giovanissimo regista austriaco Kevin Kopacka, con all'attivo due cortometraggi da brivido Hades e TLMEA, si è cimentato nell'impresa coraggiosa di realizzare il sogno di tutti i fan dell'Old Boy. Uscirà ad aprile l'episodio pilota della serie,il titolo del pilot è Dream of the Living Dead. L'episodio miscela l'albo L’alba dei morti viventi e Morgana, Il progetto sembra interessante perché il regista è un appassionato ammiratore di Dylan Dog ed è sua dichiarata intenzione ricreate atmosfere e sensazioni il più vicino possibile al fumetto originale. L'episodio pilota, attualmente in post-produzione, durerà circa 40 minuti e verrà rilasciato gratuitamente intorno ad aprile. Se tutto andrà bene seguiranno altri 6 episodi, tutti diversi tra loro ma che seguiranno una storia globale, esattamente come il fumetto. Unica pecca, purtroppo, i diritti che sono ancora detenuti da Hollywood, a seguito del bruttissimo Dylan Dog: Dead of Night, film del 2010 con Brandon Routh. Per cui in questo progetto, dove ritroveremo tutti i personaggi del fumetto, troveremo anche dei nomi alterati.Dylan Dog sarà infatti, Dylan Dawn, l'ispettore Bloch si chiamerà Mahlow, Madame Trelkovski sarà Madame Gribanova, e a Jenkins toccherà chiamarsi Jablonski, mentre per Morgana, il cognome sarà Stano (come il mitico copertinista della serie). Sul finale di stagione è previsto anche Xarabas, che si chiamerà Bang. Questa la sinossi del pilot: Dopo una lotta con il marito, Corrado, il mondo di Morgana sembra in qualche modo diverso – freddo, buio, e marcio. Intrappolata tra realtà e incubo cercherà l'aiuto dell' Indagatore dell'Incubo, Dylan Dawn. Ma potrà Dylan salvarla dal suo destino o sarà lei a catturato e spingerlo in un labirinto di incubi? L'episodio scritto e diretto da Kevin Kopacka e dal collega Alexander Bakshaev, sarà interpretato da Ford Everett (Dylan), da Denise Ankel (Morgana) e Harry Baer (l'ispettore Mahlow). Dai Teaser sotto sembra che il progetto sia di buona qualità, nel secondo teaser s fare da colonna sonora al è La collina di De Andrè
(02/Feb/17)



SPLIT di M. Night Shyamalan
Per chi scrive M.Night Shyamalan è stato uno tra i registi fantahorror più bravi di tutti i tempi. Ho usato il passato perchè questa mia considerazione era nata quando il regista indoamericano aveva sfornato sul finire degli anni novanta e l'inizio del nuovo millennio pellicole stupende (una tra tutte Il sesto senso).Purtroppo dopo quei capolavori il regista è caduto rovinosamente, sbagliando un film dopo l'altro (Dario Argento docet), senza più rialzarsi se non in alcune parentesi dell'ultim'ora come la serie tv Wayward Pines e il lungometraggio The Visit.Da questi due progetti (diciamo accettabili) sembra stia per rinascere l'estro creativo del regista in modo da cencellare per sempre l'epiteto di cineasta “perduto”. Questo affidandosi, rispetto al passato, a produzioni indipendenti e low budget (vedi The Visit) e a scelte narrative più solide, limpide e lineari. Split, ultimo lungometraggio del regista, nasce da un ritorno alle origini, al punto da sembrare il frutto di un regista semi-esordiente che con poco e con passione porta a casa il risultato. Al centro della trama c’è il tormentato Kevin (James McAvoy), un uomo che soffre di disturbo dissociativo dell’identità, e condivide il suo corpo con altre ventidue personalità alternative. Una di esse è l’igienista Dennis, che rapisce la giovane Casey (Anya Taylor-Joy) insieme a due compagne di scuola, segregandole in un bunker. Non è chiaro per quale motivo le abbia rapite, ma sembra che Dennis stia preparando il terreno per l’arrivo di una misteriosa, nonché vagamente messianica, personalità “definitiva”:
Nonostante il tema di fondo sia stato più volte utilizzato al cinema il cineasta, che sappiamo ama il sovrannaturale, ha farcito la pellicola con degli innesti fantastici che gradualmente verranno fuori per sconvolgere la vicenda. Dai giudizi di chi l'ha visto (non io purtroppo ma lo farò) sembra che davvero Shyamalan sia tornato quello di un tempo. Incrociamo le dita, nel frattempo possiamo goderci il trailer.
(02/Feb/2017)



ORRORE ALSOLE di Autori Vari
Per chi ha nostalgia dell'estate e con l'inverso in pieno regime, vuole scaldarsi davanti al fuoco del camino in compagnia di un bel libro di racconti horror il mio consiglio è di affidarsi alla nuova antologia, Orrore al sole, nata dal concorso promosso dal portale LetteraturaHorror.it. Troverete 108 racconti di puro terrore! Il vincitore del contest per scrittori è Angelo Marenzana autore del racconto La bocca dell'Inferno, mentre per quanto riguarda la cover l'illustrazione è opera di Ivo Gazzarrini.
Il link per aquistare il libro è questo: http://www.lulu.com/shop/autori-vari/orrore-al-sole-2016/paperback/product-23020794.html
(02/Feb/2017)



The Witch

Dellamorte Dellamore

These Final
Hours

Possession

La storia
di Lisey

Lost Themes
   
   
 
 
 
 
 



Google
www.thefear.it - Il portale dell'horror - Sito creato nel 2008 - © Sergio Di Girolamo
info@thefear.it